Joe Biden: “La Nato è forte e unita, più forze militari Usa in Europa e in Italia”

Vertice Nato, Draghi:” nessun rischio escalation, ma bisogna essere pronti”. Lo ha dichiarato ai cronisti il Presidente del Consiglio Mario Draghi, a margine del vertice Nato in corso in queste ore a Madrid. “È in corso un pattugliamento aereo dei baltici già da vari mesi – aggiunge Draghi -, in Bulgaria ed Ungheria verranno mandati circa 2000 soldati, mentre 8000 mila sono di stanza in Italia pronti, in caso fosse necessario”.

“Per difenderci di più è necessario spendere di più”. In conferenza stampa il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ha richiamato gli Stati membri dell’alleanza all’impegno a destinare almeno il 2% del Pil alle spese militari. “Il 2% è il minimo, non un tetto”, ha avvertito.

Nato: “La Russia ha esacerbato intenzionalmente una crisi alimentare ed energetica, colpendo miliardi di persone in tutto il mondo, anche attraverso le sue azioni militari”. È quanto si legge nella dichiarazione adottata nel vertice Nato di Madrid. “Gli alleati stanno lavorando a stretto contatto per sostenere gli sforzi internazionali per consentire le esportazioni di grano ucraino e per alleviare la crisi alimentare globale. Continueremo a contrastare le bugie della Russia e a respingere la sua retorica irresponsabile”.

Mosca: La Russia “non lascerà senza risposta” la decisione annunciata oggi dal presidente Usa Joe Biden di schierare nuove forze in Europa, compresa l’Italia. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri russo Serghei Ryabkov,citato dall’agenzia Interfax, avvertendo che Mosca ha “la capacità e le risorse” per rispondere. La Russia non è “intimidita” da questa mossa, ha aggiunte Ryabkov, aggiungendo che Washington “avrebbe potuto evitare tale escalation”.

A cura di Stefano Severini – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui