21 aprile 2024
 
Riprendo queste poche parole che oggi forse hanno un senso maggiore rispetto ad altri periodi storici.
Nel “caos” della storia, delle guerre, delle stragi e delle armi, una voce continua instancabilmente a bussare al nostro cuore: è la voce di Gesù, il buon “Pastore”
Egli non ci abbandona quando i “lupi” si avventano sul “gregge” indebolito. 
Risorto dai morti, vincitore dell’odio e della morte, Gesù ci chiama alla vita, cioè all’amore e oggi ribadisce: “Ci sarà un solo “gregge” e un solo “Pastore”, ci sarà!”
Non rincorriamo quei “mercenari” che oggi vogliono venderci una felicità senza croce, senza sacrifici per “rubarci” definitivamente la nostra libertà.
 
(adattamento delle parole di Fr. Monast – Gerusalemme)
Ho volutamente evidenziato alcune parole per dare alle stesse il loro attuale significato, peso e valore:
  • Caos: evidenzia l’attualità del momento che stiamo vivendo e in cui ben poco possiamo fare anche quale popolo sovrano, soggiogati da un sistema politico-finanziario ed economico che mira al potere a nostro discapito.
  • Lupi: i venditori di armi “per la pace” che riescono così a gestire Stati e Paesi, arricchendo certe Istituzioni in cui Noi avevamo riposto la nostra fede!
  • Mercenari: La classe politica che segue l’onda per garantirsi poltrone e ruoli usandoci come bancomat del sistema.
  • Pastore: figura che dovrebbe rappresentare Il Capo del Governo per “aiutare e difendere” il popolo che rappresenta sostenendo pace e benessere collettivo!
Buona domenica.
A cura di Pier Luigi Cignoli – Foto Repertorio
Editorialista Pier Luigi Cignoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui