MANIFESTAZIONE A SOSTEGNO DELL'IRAN IN PIAZZA DELL'ECONOMIA PROTESTA CONTRO LA DITTATURA FOTO TORTURA TORTURE FERITE

Il tribunale rivoluzionario di Mazandaran ha condannato a morte il 18enne Arshia Takdestan. E’ detenuto “con l’accusa di guerra e corruzione” per aver partecipato alle recenti proteste nella città di Nowshahr. La sentenza può essere impugnata davanti alla Corte Suprema.

Teheran annuncia inoltre la chiusura di un istituto di cultura francese, in segno di protesta contro le caricature dell’ayatollah Khamenei, pubblicate dal giornale satirico Charlie Hebdo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui