REPARTO RIANIMAZIONE CENTRALE DEL POLICLINICO UMBERTO I PRIMO TERAPIA INTENSIVA TERAPIE INTENSIVE EMERGENZA SANITARIA CORONAVIRUS COVID-19 STRUTTURA MEDICA PERSONALE MEDICO SANITARIO OPERATORE OPERATORI SANITARI AREA APPARECCHIATURE VESTIZIONE TUTA PROTETTIVA TUTE PROTETTIVE DOPPIA MASCHERINA CHIRURGICA FFP2 DUE MASCHERINE CUFFIA

Cresce il tasso di occupazione delle terapie intensive da parte dei pazienti Covid in Abruzzo, Piemonte, Puglia e Sardegna, arrivando in quest’ultima al 15%, ben oltre la soglia limite fissata al 10%. Mentre cala in Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Sicilia (torna al 13%) e Umbria.

Quanto alla percentuale di pazienti Covid nei reparti ospedalieri di area non critica cresce in Basilicata (raggiunge il 14%), mentre in Sicilia resta al 23% e in Calabria al 19%, oltre la soglia del 15%. È quanto emerge dal monitoraggio giornaliero dell’Agenas, che confronta i dati del 7 settembre, con quelli di ieri.

A cura di Elena Giulianelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui