Basket Cesena – Basket Riccione 77-72 (20-25, 37-37, 60-59).

Rossi 8, Piazza 17, Dalmonte, Domeniconi, Panzavolta 5, Ricci 2, Pezzi 22, Sanzani 10, Sangiorgi 2, Scarpellini, Capucci 1, Balestri 10. All. Solfrizzi, Vice Vandelli.

Dopo il richiamo del presidente Fagioli alla cena di fine anno ”Da adesso facciamo sul serio, i ragazzi hanno risposto “Obbedisco”!

Prezioso successo di Cesena nell’ultima partita casalinga della prima fase, su un Riccione mai domo. Archiviato il 2022 con la brutta sconfitta a Rimini, il nuovo anno si è aperto con la sfida interna contro Riccione, teoricamente ancora in corsa per i playoff, in cui non si rischia alcuna retrocessione, caso mai ci si toglie qualche soddisfazione contro le squadre più forti della regione.

I nostri ragazzi, invece, sono già proiettati nella griglia playout, con sfide in chiave salvezza. In avvio di partita si sente ancora l’aria di festa, con una serie di fuochi d’artificio che illuminano il Palaippo, esaltato dall’inizio pirotecnico dei cesenati che si spingono subito avanti 11 a 4. Riccione però accende le sue micce e ribalta completamente il punteggio con un parziale di 18 a 1, prima che Cesena rimetta a posto le cose con due triple in sequenza.

L’aggancio è quasi raggiunto, quando Riccione mette la sua terza tripla di serata e chiude in vantaggio il primo quarto. Secondo quarto che gli ospiti aprono con un’altra tripla, poi si rivede Cesena che chiude il primo tempo in assoluta parità. Le due squadre hanno già mandato a segno dieci triple, mentre il coach riccionese sceglie la zona 2-3 che consente a Riccione di riprendere il comando delle operazioni con canestri preziosi.

A questo punto s’intravede più gioco di squadra dei cesenati, che oltre alle triple dei nostri cecchini trova punti importanti da tutti i suoi attori, mentre Riccione riesce a mettere una bomba di fine quarto per un 60 a 59. Anticipo di un’ultima frazione di gioco incertissima. L’elettricità sale alle stelle con Cesena che continua a martellare da lontano spingendo Riccione più distante, che in quest’occasione prova un pressing aggressivo a tutto campo.

Sale il nervosismo e aumentano le palle perse, troppe per i padroni di casa, che potrebbero ridare agli ospiti la possibilità di aggancio. Di contro arrivano diverse forzature ed errori che Cesena capitalizza con una lunga serie di liberi a suo favore. Purtroppo le percentuali al tiro sono molto scarse, seguite da due espulsioni discutibili, una per parte. Poi l’allungo decisivo dei padroni di casa che certifica un successo che porta Cesena sul 2 a 0 su Riccione. 

Il vice Direttore Ugo Vandelli – Foto Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui