Un infermiere di 35 anni che lavorava in una struttura sanitaria specializzata in disturbi alimentari della provincia di Viterbo, è stato raggiunto dalla misura cautelare interdittiva della durata di dieci mesi per l’accusa di violenza sessuale ai danni delle pazienti, anche di ragazze minorenni. Il provvedimento è stato notificato dagli agenti della Squadra Mobile.

A cura di Elena Giulianelli – Foto ImagoEconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui