ROMA IN ZONA ROSSA PIAZZA NAVONA DESERTA FONTANA

Italia in profondo rosso per quanto riguarda il turismo.  Roma 950 mila presenze di visitatori che la affollavano per le feste di Pasqua, non ci sono quest’anno e il  danno economico è di circa 200 milioni di euro. Poi Milano, i cui flussi turistici hanno registrato un boom negli ultimi anni, con circa 200 mila presenze in meno in questi giorni di festa e una perdita di circa 50 milioni di euro.

Piangono anche le città d’arte come Firenze, Venezia, Verona, Bologna, ma anche metropoli come il capoluogo lombardo e zone a forte vocazione turistica della Sicilia e della Costiera Amalfitana saranno le località più danneggiate dai divieti anti-Covid di queste giornate del primo break primaverile.

Un economica che si aggiunge ai trasporti aerei  e ferroviari per non parlare di pernottamenti alberghieri e di ristorazione in ginocchio come le stesse agenzie turistiche, molte delle quali non apriranno più. In forte flessione gli investimenti dall’estero per le case rurali da ristrutturare in Toscana, Umbria. In questo periodo e nelle zone rosse i commercianti del fashion hanno riscontrato perdite fino all’85%.

Sarà una Pasqua povera che gli italiani ricorderanno per lungo periodo.

A cura di Renato Lolli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui