Dopo 55 presenze e 15 gol aveva pensato di non indossare più quella maglia che per lui ”rappresenta tutto”.

Un vero e proprio paradosso, per una nazionale che – come ha ricordato ieri il suol ct – soffre della mancanza di attaccanti.

Poi però Ciro Immobile ha cambiato idea, si è consultato con la famiglia, ha sentito Roberto Mancini. ”Ho capito che non potevano essere gli altri a decidere del mio ritiro e quindi finché Mancini e la Nazionale avranno bisogno di me io ci sarò”, ha dichiarato il capitano della Lazio da Coverciano dove insieme ai compagni sta preparando le gare di Nations League contro Inghilterra (venerdì a Milano) e Ungheria (lunedì a Budapest).

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Lapresse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui