FRANCESCO PAOLO FIGLIUOLO

Io vengo dalla Basilicata e purtroppo nel terremoto che colpì negli anni ’80 la Basilicata e l’Irpinia si assistette a fenomeni, che qui sicuramente non capiteranno, però ritengo che a tutti i livelli un minimo di controlli veloci informatizzati vanno comunque fatti. Perché io, e voi parlamentari me lo insegnate, abbiamo il dovere morale e cogente di dare a chi ha patito i danni”. Lo ha detto il Commissario alla ricostruzione, Francesco Paolo Figliuolo, nel corso della replica in commissione Ambiente della Camera a proposito dell’erogazione delle risorse dopo gli eventi alluvionali in Emilia Romagna.

Figliuolo inoltre ha sottolineato l’importanza di “una messa in sicurezza iniziale a settembre per fare in modo che a ottobre ci sia un minimo di garanzia” sostenendo come priorità l’apertura regolare delle scuole, “fattore fondamentale per la tenuta sociale di un territorio“.
Per la ricostruzione – ha insistito – coinvolgeremo i territori, tecnici ed esperti, e il mondo accademico attraverso gruppi di lavoro perché l’importante è avere contezza del quadro emergenziale. Poi va sviluppato il progetto e poi la spesa” ha concluso.

A cura di Elisabetta Turci – Foto Imagoeconomica

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui