TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

IL NUOVO SUV FORD MUSTANG MATCH

Ford ha annunciato che i clienti del nuovo SUV Ford Mustang Mach-E che effettueranno un ordine entro quest’anno avranno per ben cinque anni, a partire dal 2021, l’accesso gratuito alle stazioni FordPass Charging Network e un anno gratis per la rete di ricarica rapida IONITY. Mustang Mach-E GT ha fatto il suo debutto europeo a Rotterdam durante il Ford Go Electric.

È possibile personalizzare Mustang Mach-E GT con sospensioni adattive MagneRide, cerchi in lega da 20’’, pinze dei freni di rosse e tonalità esclusive per gli esterni tra cui il Cyber ​​Orange. All’interno, il display touch full HD da 15’’ ha un’interfaccia elegante e moderna che supporta la nuova generazione del sistema di comunicazione e intrattenimento di Ford SYNC. L’auto ha una batteria extended range da 88 kWh per una guida elettrica fino a 500 km.

Ford desidera offrire una soluzione innovativa per risolvere una delle maggiori preoccupazioni dei proprietari di veicoli elettrici e ibridi plug-in: l’accessibilità e la gestione del processo di ricarica. Con le funzionalità Ford Charging Solutions dell’app FordPass, è possibile accedere a un sistema di ricarica semplice e integrato, il FordPass Charging Network, fruibile sia a casa sia sulle strade di tutta Europa, la più grande rete di stazioni pubbliche di ricarica in Europa.

Anche il prototipo Mustang Mach-E 1400 ha fatto il suo debutto europeo a Rotterdam, un modello unico nel suo genere, con oltre 1.400 CV di potenza, risultato di 10.000 ore di collaborazione tra Ford Performance e RTR. Un bolide unico, con sette motori, cinque in più rispetto a Mustang Mach-E GT. “Uno è un modello di produzione, l’altro un prototipo estremo, ma le nostre Mustang Mach-E GT e Mustang Mach-E 1400 hanno una cosa in comune: l’erogazione di potenza immediata e sorprendente, creando un’esperienza di guida che deve essere vissuta per essere ritenuta possibile”, ha detto Rowley.

A cura di Antonello Medri – Foto Ford official

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *