TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

IL NUOVO SINGOLO DI ROCCO HUNT

Ritmo latino per Rocco Hunt che candida il suo nuovo singolo “A un passo dalla luna” a diventare il tormentone dell’ estate 2020.

A spiegare il significato del testo – che affonda le radici nel lockdown che ha sconvolto il mondo intero – è lo stesso Rocco Hunt, che ci tiene anche a sottolineare l’amicizia con Ana Mena e la speciale collaborazione al brano.

“Erano anni che con Ana Mena ci scrivevamo e alla fine quest’anno abbiamo trovato il momento giusto per poter fare questa canzone insieme – commenta Rocco sui social – che parla dell’estate finalmente ritrovata, di questa libertà che abbiamo avuto dopo la fine del lockdown. Nel pezzo si parla di una ragazza che finalmente balla libera all’uscita di un locale, un ritorno a tutte le cose che magari in questi mesi sono state vietate.

E’ un pezzo che unisce mondi bellissimi: il ritmo della bachata con il suo sapore prettamente caraibico contaminato dal sapore della canzone italiana e dalla melodia napoletana. È un brano Mediterraneo che unisce Italia e Spagna strizzando l’occhio al mondo latino in una chiave, nuova e moderna che farà ballare e divertire tutti!

Con Ana ci siamo incontrati per fare questo brano e tra di noi è nata una bella sintonia, ci siamo anche divertiti a parlare delle similitudini tra il dialetto spagnolo e quello napoletano, figlio anche delle dominazioni di Napoli dei Borboni. In un momento di relax e gioco abbiamo addirittura confrontato termini molto simili tra spagnolo e napoletano per vedere quanto degli ispanici sia rimasto nell’immaginario collettivo della gente di Napoli e in generale della Campania.”

Il singolo arriva dopo il successo dell’ultimo album del cantante napoletano intitolato “Libertà”, un boom di vendite e ascolti della scorsa estate, anche grazie al successo dei singoli estratti come “Stu core t’apparten”, “Buonanotte Amò” e “Ti volevo dedicare”.

articolo e foto a cura di Franco Buttaro

scrivi a report.costantinieditore@gmail.com

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *