Gli yacht di lusso del gruppo Ferretti tentano nuovamente la quotazione dopo aver rinunciato nel 2019.

La forchetta dovrebbe essere tra 2,50 e 3,3 euro per azione così da raccogliere tra 210 e 276 milioni di euro. La capitalizzazione post operazione dovrebbe essere compresa tra 840 milioni e 1,1 miliardi di euro. Il gruppo cinese Weichai controlla l’86% del gruppo mentre Pietro Ferrari, figlio di Enzo Ferrari, ha l’11 per cento.

Una scommessa per il cantiere navale italiano che potrebbe realizzarsi a breve.

A cura di Renato Lolli – Foto Imagoeconomica

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui