Il governo giapponese ha approvato l’uso dei vaccini covid-19 delle case farmaceutiche Moderna e AstraZeneca, una decisione che dovrebbe accelerare la campagna vaccinale: finora solo il 5% della popolazione ha ricevuto il vaccino. Il ministero della Salute e del Welfare ha dato il via libera all’uso di entrambe le iniezioni nei suoi cittadini di età superiore ai 18 anni.    Insieme al vaccino di Pfizer, che è stato in uso nel Paese da quando ha iniziato la sua campagna di vaccinazione a metà febbraio per coloro che hanno piu’ di 16 anni, ora ci sono tre vaccini disponibili.

Il Moderna è previsto per essere somministrato nei centri di vaccinazione di massa che le Forze di autodifesa (esercito) inizieranno a operare a Tokyo e Osaka lunedì prossimo, e in strutture simili che i governi municipali lanceranno presto.

Al contrario, il britannico AstraZeneca non sarà usato immediatamente a causa delle preoccupazioni sui casi di trombosi riportati, ha detto il ministero.

A cura di Stefano Severini – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui