Alberto Gilardino l'allenatore dei Grifoni liguri

Il Frosinone di Grosso ci crede sempre di più e non perde colpi, vince anche a Brescia mantenendo invariato il suo vantaggio in classifica su Genoa e Reggina che però non mollano la speranza della prima posizione di classifica.

Vittoria dei ciociari in rimonta con le reti di Moro, Insigne e Baez  dopo il vantaggio bresciano di Rodriguez che aveva in parte placato le proteste dei tifosi contro il Presidente Cellino per la vendita del club lombardo.

Il Genoa passa a Benevento con due reti degli ex Coda e Puscas. Il Parma batte 2-0 il Perugia con i super gol di Vazquez. Il Sudtirol vince a Venezia, dove un problema alla tubazione ha creato una buca e provocato un ritardo di 35 minuti sul calcio d’inizio.

Vittoria di misura del Palermo al Barbera che frena le velleità del Bari. Il successo rosanero arriva per merito di Marconi. Sorride Corini.

Como e Pisa si dividono i punti dopo una partita rocambolesca. A segno i lariani che passano in vantaggio con Cutrone, pareggio allo scadere del primo tempo per i neri-azzurri, ci pensa Tramoni. Nella ripresa  ospiti in vantaggio con Masucci, ma al 95’ minuto Da Riva la rimedia per un 2-2 finale.

Nello scontro Cittadella – Cagliari dopo la stretta di mano tra Gorini e Ranieri accade ben poco, se non l’espulsione di Salvi. Giusto alla fine lo 0-0.

A Ferrara partita molto vibrante e nervosa. La Spal vuole la vittoria mentre l’Ascoli cerca una vera identità. Gli emiliani partono forte, dopo un quarto di gara trovano il gol del vantaggio con Dickmann. I marchigiani dopo lo svantaggio rimangono comunque in piedi e al 42’ trovano il pari con Adjapong. Al termine del primo tempo viene espulso il bianconero Giovane. La Spal ha la grossa opportunità di giocare in superiorità numerica per tutto il secondo tempo, ma non trova il varco per il raddoppio con molto rammarico di mister De Rossi.

Al Braglia tutto facile per i canarini. Il Modena non si scompone mai gioca una partita praticamente perfetta e batte per 2-0 uno sterile Cosenza. Sfondano la porta difesa da Micai, i migliori in campo: Gerli e Giovannini. Per Tesser un sabato da incorniciare.

Simone Tripodi

Il Direttore responsabile Simone Tripodi – Foto Lapresse 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui