Finisce in parità il combattutissimo derby della Madonnina, con Milan e Inter in perfetto equilibrio e il risultato finale di uno a uno, che porta il Milan a raggiungere il Napoli in vetta nella chiusura della dodicesima giornata di Serie A.

A sbloccare nel primo tempo l’Inter all’11 su rigore, dopo un fallo in area di Kessié ai danni di Calhanoglu. Sarà lo stesso giocatore interista a battere dopo averlo chiesto al rigorista “ufficiale” Lautaro, 1-0.

Il turco festeggia polemicamente il suo gol sotto la curva del Milan, facendo infuriare i tifosi e gran parte della panchina rossonera. Pareggia il Milan grazie a un autogol di De Vrij al 17, dopo un calcio di punizione battuto da Tonali e intercettato di testa da Tomori ma l’ultimo tocco non è il suo. Secondo rigore per l’Inter al 26′ con Ballo Touré che mette giù Darmian. Batte Lautaro, la massima punizione viene parata da Tatarusanu.

Alla ripresa occasione sprecata per il Milan in seguito a una punizione mirata in basso a sinistra di Ibrahimovic, parata da Handanovic. Altro gol sfumato al 90′ con Kessie che di poco manca la porta. Prosegue il pressing rossonero e poco dopo Saelemaekers calcia dal limite dell’area sul palo sinistro. Non basteranno i 3 minuti di recupero, Milan appaiato al Napoli in classifica a 32 punti.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Lapresse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui