TOP Header adv (728×90)

IL CESENA FC GIOCA A CARTE A IMOLA

Non è uno scherzo di Carnevale, no non lo è. E’ il volo dell’Angelo bianconero rimodellato da Viali che si permette di giocare a carte in casa dell’Imolese. La vittoria è netta, costruita bene nel primo tempo e consolidata nella ripresa come non accadeva da molto tempo. Le doppiette di Zerbin e Caturano allontanano i doverosi dubbi emersi sotto la gestione tecnica di Modesto. Sono tre punti probabilmente scaccia crisi di identità, ma soprattutto di un gioco latente che non sbocciava mai sia con le squadre di alta classifica che con quelle alla pari dei cesenati.
Finalmente si sono curate tante ferite, particolarmente quelle difensive dove la media inglese castigava la squadra ad un severo epilogo.

Viali ha sicuramente il merito in queste tre sortite di avere dato ordine ad uno schema che oggi appare più equilibrato sotto l’aspetto mentale e i nuovi arrivati dal loro arrivo si sono amalgamati in modo convincente per sfondare le porte avversarie. Il Cesena Fc sta crescendo e la pazienza tecnica fa intuire che la compagine romagnola può avere margini di miglioramento per continuare sulla strada diritta senza troppe curve pericolose. E, visti i risultati odierni, ci potrebbe essere ancora spazio per inserirsi nella zona che fa spalancare la bocca con un sorriso.

Il poker è un bel segnale da lanciare in Veneto, fra sette giorni arriva la capolista Vicenza. Con il nuovo tecnico il Cesena Fc ha dimostrato di potersela giocare fino in fondo con le grandi concorrenti e in sostanza dopo il largo successo in Emilia, c’è da prevedere che i “vializzati”, possono stupire anche se stessi.

La scossa ad alta tensione è il frutto maturo del cambio di panchina che andava fatto molto prima, perchè non vi era nulla da capire sulla scelta di avvicendare Modesto, che troverà fortune lontane. Il Calcio ci ha insegnato a perdere, a pareggiare, a vincere, a prendere sempre delle rivincite.

Il Direttore editoriale Carlo Costantini – Foto Luigi Rega

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *