Foto Massimo Paolone/LaPresse 26 luglio 2020 Bologna, Italia sport calcio Bologna vs Lecce - Campionato di calcio Serie A TIM 2019/2020 - stadio Renato Dall'Ara Nella foto: Rodrigo Palacio (Bologna F.C.) esulta dopo aver realizzato il gol 1-0 Photo Massimo Paolone/LaPresse July 26, 2020 Bologna, Italy sport soccer Bologna vs Lecce - Italian Football Championship League A TIM 2019/2020 - stadio Renato Dall'Ara stadium In the pic: Rodrigo Palacio (Bologna F.C.) celebrates after scoring goal 1-0

Gara al cardiopalma al ‘Dall’Ara’. Il Lecce riesce a rimontare con la forza della disperazione due gol al Bologna, ma poi la beffa quando incassa la rete della sconfitta in pieno recupero. Finisce 3-2 per i rossoblù la partita domenicale delle 17.15 della 36ma giornata di campionato. Disperazione per i giallorossi salentini (in divisa bianca da trasferta), che dopo aver cullato l’illusione di rosicchiare un punto al Genoa, restano terz’ultimi a -4 dal Grifone, sconfitto dall’Inter nell’anticipo.

La squadra di Mihajlovic ritrova la vittoria dopo cinque gare (due pareggi e tre sconfitte).

Avvio shock per gli ospiti: al 2’ Barrow di tacco smarca Palacio che da due passi incrocia e batte Gabriel; al 5’ Soriano da fuori area raddoppia con un destro angolato.
Bologna avanti 2-0, il Lecce accusa il colpo. Al 12’ Barrow sfiora il golazo con un gran tiro dalla sinistra. I giallorossi si vedono solo con Falco al 24’, ma il suo pallonetto termina fuori di poco. Alla mezz’ora il Bologna sfiora il tris: ancora Barrow, oggi incontenibile, ma il suo tiro si stampa sul palo alla destra di Gabriel. E al 34’ è il portiere del Lecce a negare il bis personale al gambiano. Al 36’ Svanberg in scivolata anticipa Lapadula, negandogli la deviazione in porta. Al 38’ Skov Olsen impegna Gabriel alla deviazione in angolo. Al 2’ di recupero i Lecce segna: su un corner da sinistra si scatena un mischione: Lucioni batte a rete, Skorupski devia ma Mancosu di petto accompagna il pallone in porta per il suo 13° gol.

Curiosità statistica: il Bologna incassa reti da 31 partite consecutive in serie A, eguagliando il poco invidiabile record del Verona.

Al 52’ grossa chance per pareggiare della squadra di Liverani: Falco libera il destro, Skorupski manda la palla a infrangersi contro la traversa. Al 61’ occasione per Mancosu ma il tiro angolato viene neutralizzato dal portiere del Bologna. Al 65’ torsione di testa di Lapadula, presa a terra di Skorupski. Pareggio solo rinviato. Al 66’ Falco fa tutto da solo, arriva a calciare col mancino da dentro l’area felsinea e fa secco il portiere rossoblù all’incrocio dei pali. Al 76’ Mancosu di prima intenzione mette a lato dal limite. Sugli sviluppi di un angolo, all’86 Falco trova il diagonale di precisione, ma Krejči respinge sulla linea a portiere battuto con la panchina salentina tutti in piedi con la visione del gol. Con il Lecce tutto avanti, il Bologna trova il contropiede vincente al 93’: dopo miracolo di Gabriel su Santander, Orsolini mette Barrow in condizione di battere a rete e coronare una delle sue migliori prestazioni con una rete da favola.
Salgono le proteste salentine per un contatto tra Denswil e Mancosu in area felsinea nell’azione da cui è scaturito poi il 3-2. Ma Calvarese convalida e il risultato non cambia più con i padroni di casa che festeggiano e gli ospiti che non credono alla sconfitta.

Il Direttore editoriale Carlo Costantini – Foto Lapresse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui