Greta Thunberg è stata fermata dalla polizia tedesca nel mezzo della protesta contro i lavori per espandere la miniera di lignite a Luetzerath, nel Nord Reno-Westfalia. L’attivista svedese, si legge sulla Bild, è stata portata via da due agenti, senza però essere ammanettata. Stando a quanto riferisce la Dpa, Thunberg – che si è ripresentata oggi, 15 gennaio, a sorpresa alla manifestazione, dopo aver già partecipato ieri – si sarebbe seduta per un po’ di tempo sul bordo di un muro rivolto verso la miniera. La polizia, preoccupata, le ha chiesto di allontanarsi per la sua sicurezza.

L’attivista non ha voluto obbedire e gli agenti hanno così deciso di portarla via e fermarla, per poi rilasciarla. È da giovedì che gli attivisti climatici si confrontano con le forze dell’ordine. Le proteste e le occupazioni del sito vanno avanti dal 2020.

A cura di Claudio Piselli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui