Trionfo sotto la pioggia del ceco Jan Hirt (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux) nella 16a tappa del Giro d’Italia, la Salò-Aprica.

La frazione è di 202 km con un dislivello di 5.250, con al suo interno tre Gran premi della montagna e soprattutto il tremendo Mortirolo, pericoloso sia in salita sia in discesa.

Seconda posizione per l’olandese Thymen Arensman (Team DSM), mentre è l’australiano Jai Hindley (Bora-Hansgrohe) ad aggiudicarsi la volata per il terzo posto e i 4″ secondi di abbuono. L’ecuadoriano Richard Carapaz (Ineos-Grenadiers) conserva la maglia rosa ma con soli 3″ su Hindley.

Giornata sfortunata per Domenico Pozzovivo, che paga una caduta in discesa a circa 70 km dal traguardo.

Prossimo appuntamento domani con la 17a frazione, la Ponte di Legno-Lavarone di 168 chilometri.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui