GIORGIA MELONI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO GUIDO CROSETTO MINISTRO DELLA DIFESA

La presidente del consiglio Giorgia Meloni ha partecipato alla 94esima adunata nazionale degli alpini a Udine. Con lei il ministro della Difesa Guido Crosetto, il collega dei Rapporti con il Parlamento Luca Ciriani, il presidente della regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga e il sindaco di Udine Alberto Felice De Toni. “Qui ci sono persone che vengono non solo da tutta Italia ma da tutto il mondo per ricordare quali siano le loro radici ed è la cosa più preziosa che abbiamo. Oggi è la festa della mamma ma noi abbiamo sempre un’altra mamma che è la Patria, senza questo legame non c’è niente che possiamo fare. Quindi venire qui ad assaporare un po’ di questo sentimento è una cosa preziosissima” ha detto la premier dopo essere scesa dalla tribuna d’onore, allestita in piazza Primo maggio, da dove ha assistito alla parte iniziale della sfilata, momento culminante dell’adunata.

Meloni ha ricevuto gli onori militari e passato in rassegna i reparti schierati. “Credo che qui ci sia una delle rappresentazioni più straordinarie che avvengono durante l’anno, di cosa sia l’amore di patria. Ritengo che il tema dell’impegno della nostra comunità nazionale e il legame all’appartenenza che ci lega sia una delle cose più importanti sulle quali bisogna fare leva per risollevare questa Nazione. Quindi c’è bisogno di momenti come questi”, ha ricordato la premier Giorgia Meloni definendo l’adunata una grande famiglia dell’Italia. “Nel giorno della festa della Mamma, dopo la mamma ci sono gli Alpini come famiglia. Non si poteva mancare”, ha commentato, indossando poi sul palco d’onore il cappello con la ‘penna bianca’, durante la parata.

A sfilare, secondo una stima, tra le 70 e le 90mila penne nere lungo le vie del centro. “Quella di oggi è una giornata straordinaria, perché qui si radunano centinaia di migliaia di persone che hanno in comune non soltanto il cappello alpino, ma quello che il cappello rappresenta: la volontà di donarsi agli altri e di servire il Paese, ad esempio nelle calamità naturali“, ha dichiarato il ministro della Difesa, Guido Crosetto, che già in una lettera aveva definito gli alpini “un autentico punto di riferimento, oggi come ieri”.  E ha aggiunto: “Sono la parte d’Italia di cui siamo fieri e che tutte le altre Forze Armate rappresentano benissimo quando andiamo all’estero in tutti i Paesi del mondo”.

A cura di Elisabetta Turci – Foto ImagoEconomica 

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui