La presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni attacca direttamente la Germania sul Fondo salva-Stati e propone a Berlino, in maniera provocatoria, una specie di baratto: la restituzione dei soldi che l’Italia ha messo nel Meccanismo europeo di stabilità (Mes) in cambio degli immigrati che le ong tedesche “pretendono di far sbarcare” nel territorio italiano per non parlare dell’azzeramento dei debiti di guerra.

“Mentre all’Eurogruppo la Berlino cerca di mettere il cappio al collo al nostro paese col Mes – ha detto il leader di FdI in un video pubblicato sulla propria pagina Facebook – la nave Alan Kurdi, con a bordo un’organizzazione non governativa tedesca, la Sea eye, continua a pretendere di far sbarcare immigrati clandestini a casa nostra. Li va a prendere in acque territoriali libiche e punta verso Lampedusa, dove la situazione è critica, perchè non c’è più spazio per tenere in quarantena gli immigrati che sbarcano sul territorio nazionale”.

Il problema, aggiunge Giorgia Meloni è che una situazione in stagnazione non è sostenibile, a maggior ragione in una situazione di emergenza sanitaria ed economica, come quella che sta attraversando l’Italia in queste settimane. “In piena emergenza coronavirus – prosegue – mentre gli italiani stanno segregati in casa, qualcuno pretende che apriamo le porte a gente che proviene da territori nei quali non c’è alcun tipo di controllo”.

Infine Giorgia Meloni si rivolge direttamente a Berlino lanciando una provocazione: “La misura della nostra pazienza è colma: caro governo tedesco, ridacci i soldi che abbiamo messo nel fondo salva-Stati, coi quali pretendi di salvare le banche tedesche, e riprenditi i tuoi immigrati clandestini ce le tue organizzazioni non governative pretendono di far sbarcare in Italia, perché non ne possiamo più”.

Il Direttore editoriale Carlo Costantini – Foto Ansa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui