Questo è il giorno delle ultime consultazioni, poi Paolo Gentiloni salirà al Quirinale.

E’ lui infatti il nuovo presidente del Consiglio incaricato e nel corso della giornata di oggi vedrà le ultime delegazioni delle forze politiche: da questa sera la riserva potrebbe essere sciolta e la nuova lista dei ministri presentata al Presidente Mattarella.

Se le cose filassero lisce, il nuovo esecutivo potrebbe giurare già domani ed essere così pronto in tempi record per affrontare con pienezza di poteri il primo appuntamento del Consiglio europeo di giovedì.

Nel momento in cui Gentiloni, come da prassi, ha accettato con riserva l’incarico ricevuto da Sergio Mattarella di formare un nuovo Governo, il politico si è dichiarato “consapevole dell’urgenza” di dare all’Italia un governo “nella pienezza dei poteri”.

Non si è potuto evitare di registrare “l’indisponibilità” delle maggiori forze di opposizione “a condividere un orizzonte di responsabilità”. Il suo esecutivo, quindi, si muoverà all’interno del quadro del governo e della maggioranza uscente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui