URSULA VON DER LEYEN PRESIDENTE COMMISSIONE EUROPEA

Con l’accordo del G7 sull’utilizzo dei profitti degli asset russi congelati “inviamo un segnale forte all’Ucraina: sosterremo Kiev nella sua lotta per la libertà per tutto il tempo necessario. È anche un segnale forte per Putin: non può vincere”. Lo ha detto la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, a margine dei lavori a Borgo Egnazia, annunciando l’intesa. “Ci sono già aiuti Ue da 50 miliardi di euro e aiuti Usa da 60 miliardi di dollari” per Kiev “a cui ora si aggiunge un pacchetto del G7 da 50 miliardi di dollari” ha detto von der Leyen, spiegando che tutti i partner G7 “contribuiranno a questo prestito”.

L’accordo del G7, ha spiegato ancora la presidente della Commissione Ue, interpellata sul funzionamento del piano di prestiti, prevede “l’utilizzo dei profitti derivanti dalle attività russe immobilizzate in Europa. Non saranno i contribuenti europei a pagare per i danni che Putin sta causando per questa guerra di aggressione. I ministri delle Finanze esamineranno i dettagli, come le garanzie necessarie” per erogare i prestiti, “e li chiariranno il prima possibile”.

A cura di Renato Lolli – Foto ImagoEconomica 

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui