Applausi per il maestro Franco Zeffirelli all’arrivo del feretro in piazza Duomo, seguito in corteo dalla camera ardente di Palazzo Vecchio fino all’ingresso della basilica di Santa Maria del Fiore. Un tragitto con una sola sosta, per un minuto di silenzio, davanti alla sede della Fondazione Zeffirelli. Oltre 2 mila persone hanno voluto partecipare ai funerali di Franco Zeffirelli nel Duomo di Firenze. Applausi, interminabili, anche al termine della funzione religiosa, celebrata dal cardinale Giuseppe Betori e accompagnata dal Coro della Cattedrale di Santa Maria del Fiore, che ha vissuto momenti di particolare commozione. Presenti il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli, Gianni Letta e il sottosegretario agli Affari Esteri Guglielmo Picchi; il presidente della Giunta regionale, Enrico Rossi, con il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, il prefetto Laura Lega e il sindaco Dario Nardella. Insieme ai figli del regista, Pippo e Luciano, le gemelle Alice ed Ellen Kessler, da sempre legate da grande amicizia a Franco Zeffirelli. Presente infine, in rappresentanza dell’Acf Fiorentina, il braccio destro di Rocco Commisso, Joe Barone.

Firenze saluta il regista – Quando il feretro ha lasciato Palazzo Vecchio, dove era stata allestita la camera ardente, erano oltre 7 mila le persone che avevano reso omaggio alla salma di Franco Zeffirelli. Tra di loro, l’attore inglese Leonard Whiting, Vittorio Sgarbi, l’ex presidente del Consiglio e senatore a vita Mario Monti, il presidente del consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati e il soprintendente del Maggio Musicale, Cristiano Chiarot.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui