Il gruppo Fca chiude un primo trimestre 2016 record con un ebit adjusted quasi raddoppiato a 1,4 miliardi di euro e tutti i settori in positivo.
L’utile netto adjusted e’ pari a 528 milioni (497 milioni in più rispetto al primo trimestre 2015).
I ricavi netti di 26,6 miliardi di euro, in crescita del 3% (+4% a parità di cambi di conversione).

I veicoli consegnati a livello globale sono pari a 1.086.000 unità, in linea con il primo trimestre 2015; le consegne globali di Jeep sono salite a 326.000 unità (+15%).
I risultati del primo trimestre sono stati approvati dal consiglio di amministrazione a Londra, presieduto da John Elkann. – La quota di mercato di Fca è in crescita al 13,2% negli Stati Uniti e al 6,7% in Europa.

Confermata la leadership di mercato in Brasile. Le vendite di Jeep in Apac sono in rialzo del 17% grazie alla produzione locale. Nel trimestre è stata avviata la produzione della nuova Chrysler Pacifica nello stabilimento canadese di Windsor, del Maserati Levante a Mirafiori con inizio della commercializzazione in Europa nel secondo trimestre del 2016 e della Fiat Mobi in Brasile. In Cina, la produzione della Jeep Renegade è iniziata ad aprile.

La raccolta ordini di Magneti Marelli si è attestata a 653 milioni di euro (+17% rispetto al primo trimestre 2015). Fca conferma i target 2016 del gruppo: fatturato oltre i 110 miliardi di euro, quindi sullo stesso livello del 2015, ebit adjusted di oltre 5 miliardi (4,8 l’anno scorso), utile netto adjusted di oltre 1,9 miliardi di euro (rispetto a 1,7), indebitamento netto industriale inferiore a 5 miliardi di euro. Fca: indebitamento industriale netto in crescita a 6,6 mld L’indebitamento netto industriale di Fca alla fine del primo trimestre 2016 è pari a 6,6 miliardi di euro, in aumento di 1,5 miliardi di euro rispetto a fine dicembre 2015 “per effetto della stagionalità e dei cambi di conversione”. La liquidità disponibile è pari a 24,3 miliardi di euro, in linea con il dato di fine dicembre 2015.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui