SVIZZERA (3-4-2-1): SSommer, Schar, Akanji, Rodriguez, Widmer, Freuler, Xhaka, Aebischer, Ndoye (20′ st Amdouni), Embolo (20′ st Duha), Rieder (20′ Vargas). All.: Yakin.

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Rudiger, Tah (16′ st Schlotterbeck), Mittlestadt (16′ st Raum), Andrich (20′ st Beier), Kroos, Musiala (31′ st 9 Fuellkrug), Gundogan, Wirtz (31′ st Sanè), Havertz. All.: Nagelsmann.

Gol: nel pt 28′ Ndoye; nel st 47′ Fuellkrug

Ammoniti: Ndoye, Tha, Xhaka, Widmer per gioco falloso.

La Germania esulta al 17’, quando Andrich segna dalla distanza. Il gol viene però subito annullato per fallo di Musiala e si torna sullo 0-0. Al 28’ è invece la Svizzera a metterla in porta: Ndoye attacca in scivolata e la infila sotto la traversa. I tedeschi provano a rovesciare le sorti del match ma senza successo: il primo tempo si chiude 1-0. Nel secondo tempo sono sempre gli svizzeri inizialmente a costringere gli avversari a giocare in difesa. Poi la Germania si risveglia: al 70′ grande occasione per Kimmich che grazie a un assist di Wirtz è vicinissimo al gol, sventato però da Akanji. La Svizzera raggiunge il raddoppio con Vargas all’83’, ma il gol viene poi annullato per fuorigioco. Per il pareggio della Germania bisogna aspettare il recupero: lo firma un colpo di testa di Fullkrug al 91′. La partita finisce 1-1.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Getty Images 

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui