Olanda (4-3-3): Verbruggen; Dumfries (92′ Brobbey=), De Vrij, Van Dijk, Aké; Schouten, Xavi Simons (92′ Zirkzee), Reijnders; Malen (46′ Weghorst), Depay (35′ Veerman), Gakpo.  A disposizione: Bijlow, Flekken, Geertruida, De Ligt, Wijnaldum. Frimpong, Van de Ven, Blind, Maatsen, Bergwijn, Gravenberch. Ct. Koeman

Inghilterra (3-4-2-1): Pickford; Walker, Stones, Guehi; Saka (92′ Konsa), Rice, Mainoo (92′ Gallagher), Trippier (46′ Shaw); Foden (80′ Palmer), Bellingham; Kane (80′ Watkins). A disposizione: Ramsdale, Henderson, Alexander-Arnold, Dunk, Toney, Gordon, Bowen, Eze, Gomez, Wharton. Ct. Southgate.

Gol: Simons X. (7′), Kane (18′, rig), Watkins (90′)

A Dortmund l’Inghilterra ha l’iniziativa del gioco ma l’Olanda sblocca in contropiede con Xavi Simons. Kane pareggia i conti su rigore. Dumfries prima salva su Foden sulla linea e poi colpisce la traversa di testa. Ancora Foden colpisce il palo con una conclusione da fuori area. Alla fine della ripresa, al 90′, Watkins segna il gol del definitivo 2-1 per gli inglesi.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Getty Images

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui