PORTOGALLO (3-5-2): Diogo Costa, Dalot (18′ st Gonçalo Inacio), Pepe, Dias, Cancelo (45′ st Nelson Semedo), Bernardo Silva, Bruno Fernandes, Vitinha (45′ st Francisco Conceicao), Nuno Mendes (45′ Pedro Neto), Ronaldo, Leao (18′ st Diogo Jota). All.: Martinez

REPUBBLICA CECA (3-5-2): Stanek, Holes (48′ st Chory), Hranac, Krejci. Coufal, Soucek, Sulc (34′ st Sevcik), Provod (34′ st Barak), Doudera. Kuchta (15′ st Lingr), Schick (15′ st Chytil). All.: Hasek

Gol: 17′ st Provod (R), 24′ st Hranac (autogol, P), 47′ st Francisco Conceicao (P)

Ammoniti: Schick per gioco falloso, Leao e Francisco Conceicao per comportamento non regolamentare.

Portogallo-Repubblica Ceca finisce 2-1. Nel primo tempo dominio dei portoghesi, che in diverse occasioni sfiorano la rete del vantaggio: ci provano Ronaldo, Leao, Bernardo Silva e Bruno Fernandes. Ma si va negli spogliatoi sullo 0-0. Al 62’ a portarsi avanti, dopo aver sofferto a lungo, è la Repubblica Ceca: segna Provod, con un tiro dal limite dell’area. Al 69’ il risultato torna in parità: dopo un colpo di testa da distanza ravvicinata di Nuno Mendes, Stanek respinge contro le gambe di Hranac, che fa autogol. All’87’ segna Diogo Jota, ma la rete viene annullata. Il gol vittoria del Portogallo arriva al 92’: Conceiçao fa 2-1 e regala i tre punti alla sua nazionale.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Getty Image

 

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui