TOP Header adv (728×90)

E’ QUESTA LA POLITICA OGGI?

L’affaraccio Bonus, sta tenendo banco nei discorsi italiani dell’oggi; numerosi (qualche migliaio e non sono che numeri parziali) politicanti italiani sono “incappati” in una caduta rovinosa a causa della richiesta dei 600 euro promessi dal Governo a chi, titolare di partita Iva, doveva fare i conti con il portafogli vuoto ben prima della fine del mese, cosa non difficile a trasformarsi in realtà in questo momento di pandemia.

Politicanti di ogni livello, dai Consiglieri comunali ai Deputati, si sono fatti “tirare” da quei soldi piovuti dal cielo, alcuni certamente causa bisogno reale, gli altri più semplicemente per …. INGORDIGIA …. mascherata poi da dichiarazioni di mera circostanza, che tirano in ballo “donazioni”, “beneficienza”, in modo tanto penoso quanto scorretto!

Il problema però è chiedersi se questo comportamento può essere ridotto ad un semplice “scivolone” di qualcuno, oppure fa parte del nuovo mondo della politica, cosa ben più pericolosa, perché la DECADENZA italiana è anche frutto di una classe di politicanti incapaci quanto arroganti, buoni solo a pensare a “poltrone e profitti” propri, tanto gli italiani sono sempre più pecoroni ed ignoranti e vanno dietro chiunque gridi forte.

La caccia al Bonus è solo la punta dell’iceberg, perché qualcuno si è scandalizzato dal fatto che nella maggior parte delle Regioni, i Consiglieri (con indennità che vanno da 10 a 14/15 mila euro mensili) manco ci hanno pensato a non incassare i rimborsi spese per gli spostamenti politici che NON HANNO MAI FATTO, dato che era tutto CHIUSO?

Qualcuno ha risposto (in Regione Lombardia, ad esempio, tanto per cambiare ….) che i Consiglieri gli spostamenti li hanno comunque fatti per “DARE SOSTEGNO ALLA POPOLAZIONE” (!?!?!?!?) e quindi era legittimo che incassassero altri danè, poverini …. magari andavano in giro a procacciare clienti per l’Albergo Trivulzio …. o chissà, potrebbero aver fatto una gita in Svizzera insieme al Presidente Fontana per aprire un conto corrente estero!

Questo è solo un piccolo spaccato della politica nazionale oggi, ma si potrebbe continuare per capitoli, mentre troppa gente non arriva a fine mese ed adesso il Parlamento urla (quasi) compatto contro i “pezzenti del Bonus”, mentre i Ministeri aumentano i costi e quelli più esosi sono proprio dove la guida è di coloro che per dieci anni hanno gridato vaffa a tutto e tutti, ma poi le poltrone sono diventate loro, ma anche di parenti, amici, amici degli amici, tutti passati dalla parsimonia allo scialo più bieco, tanto gli italiani votano e pagano!

In realtà il pasticcio del Bonus ha solo detto due cose inequivocabili: che chi abbiamo messo a comandare non è capace neppure di legarsi le scarpe, altro che dare una via al Paese, condurlo per mano in un momento terribile, il terribile vero è l’averli votati, “regalato” loro scena e potenza, quando le sole qualità di cui sono in possesso sono arroganza ed incapacità; buoni magari a saltare da un carro politico all’altro, in antitesi tra loro ovviamente, e quando gira male perché non fondare un Partito nuovo, tanto qualche scemo che ti vota lo si trova sempre.

La seconda cosa assolutamente indiscutibile è che ci sono una serie di Capi di Partito (salvo forse uno, ed è una donna) circondati di gente peggio di loro, ma indispensabili perché sono i “cagnolini” dei loro capi, o forse bisognerebbe dire più propriamente “padroni”, agganciati ad un carro di potere che permette loro di fare ciò che vogliono, quando e come vogliono, perfetti lacchè cui purtroppo dobbiamo (per nostra colpa) sottostare.

Dove andremo a finire avanti di questo passo? Che la prossima volta il bonus lo intascheranno direttamente, magari sotto forma di rimborso spese per dover respirare l’aria malsana di Camera e Senato …. anche senza esserci mai o pochissime volte entrati …. e ce ne sono, tranquilli!

Il Direttore responsabile Maurizio Vigliani

scrivi a: direttore.costantinieditore@gmail.com

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *