E’ la dimostrazione che quando dicevamo che eravamo pronti non scherzavamo“. Lo afferma Giovanni Donzelli, sotto via della scrofa commentando i tempi rapidissimi delle consultazione al Colle.   “Oggi – aggiunge – siamo emozionati, per quello che questo giorno rappresenta per la storia della destra italiana”. A chi gli chiede se di questo passo si può arrivare al giuramento già domenica, Donzelli replica: “Non sono certo io che detto i tempi a Sergio Mattarella“.

L’eventuale incarico a Giorgia Meloni per la formazione del governo potrebbe avvenire nel pomeriggio. La prassi, infatti, spiegano al Quirinale, prevede che il capo dello Stato si prenda una pausa di riflessione dopo l’incontro di questa mattina con la delegazione di centrodestra. Si attende quindi un comunicato della Presidenza della Repubblica che chiama al Quirinale il premier che sarà incaricato.

Dal Quirinale non aggiungono altro ma fonti parlamentari fanno sapere che, con tutta probabilità, ciò non avverrà fino alla conclusione del Consiglio Europeo di Bruxelles dove è impegnato a rappresentare l’Italia Mario Draghi. Quindi tutto fa pensare che possa avvenire una chiamata nel tardo pomeriggio di oggi.

A cura di Elisabetta Turci – Foto Ansa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui