Sono bastati 2 giorni e 4 gare all’imbarcazione italiana per conquistare le finali della Prada Cup contro gli inglesi di Ineos che inizieranno il 13 febbraio. Si correrà al meglio di 13 regate, vince il primo che conta sette vittorie. Nella seconda giornata delle semifinali contro American Magic Luna Rossa ha dominato le partenze e controllato l’avversario senza sbagliare praticamente nulla, mettendo il risultato al sicuro già dal via con una condotta molto accorta e con una migliorata comunicazione nel “pozzetto” della barca italiana che non ha concesso nulla agli avversari.

È la quinta volta che una barca italiana raggiunge la finale della Prada Cup (Louis Vuitton Cup in passato): era già accaduto con Il Moro (1992) e altre tre volte a Luna Rossa (2000, 2007, 2013, 2021) anche se nei 4 precedenti l’italia ha vinto solo due volte (1992 e 2000). La vincente della Prada Cup sfiderà New Zealand in finale di Coppa America.

Poco dopo aver tagliato il traguardo, Francesco Bruni, uno dei due timonieri di Luna Rossa, ha analizzato la brillante prestazione: “Abbiamo avuto una partenza molto buona, abbiamo dimostrato che siamo forti. Siamo pronti per una battaglia sportiva con Ineos. Ci siamo resi conto che la barca degli americani non funzionava bene e ci dispiace molto. Siamo tristi perché loro sono grandi avversari. Avrei preferito regate più battagliate, ma va bene così, mi prendo la vittoria. Penso che American Magic debba essere orgogliosa per quello che è riuscita a fare.

Sarebbe stato difficile per altri team reagire come hanno fatto loro. Sono stati avversari straordinari, lo dico con il cuore. Adesso aspettiamo la rivincita con Ineos, siamo molto felici di avere questa opportunità. Sono orgoglioso del team, abbiamo fatto grandi progressi, in cinque giorni la barca si è trasformata ed la squadra è arrivata ad un altro livello“.

articolo a cura di Franco Buttaro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui