“A quanto capisco, lei è arrivato a Mosca anche come presidente di turno del Consiglio Ue e non solo come partner della Federazione russa”. Così il presidente russo, Vladimir Putin, ha accolto al Cremlino il premier ungherese, Viktor Orban. Il leader di Budapest, dal canto suo, ha definito “speciale” l’incontro a Mosca col collega russo. Il colloquio con il primo ministro ungherese Viktor Orban è stato “franco e utile”, ha poi confermato Putin durante una conferenza stampa congiunta. “La Russia e l’Ungheria continuano il dialogo nell’attuale difficile situazione geopolitica, questo è importante”, ha aggiunto. Nell’ambito del bilaterale il primo ministro ungherese ha poi chiesto al presidente russo  un cessate il fuoco in Ucraina per facilitare l’apertura di negoziati, ma Putin ha risposto di essere contrario perché la Russia vuole “una piena e definitiva conclusione del conflitto”.

Viktor Orban non avrà colloqui con Putin in qualità di rappresentante dell’Europa e “lo statement dell’Ue è chiaro: noi condanniamo la guerra di Putin e siamo solidali con l’Ucraina, che sosteniamo sul piano delle finanziario e militare”. Lo ha chiarito il cancelliere tedesco Olaf Scholz rispondendo a una domanda sulla visita di Orban a Putin. Stoltenberg: “Il premier ungherese non rappresenta la Nato”.

A cura di Stefano Severini – Foto ImagoEconomica 

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui