Il caso Cristiano Ronaldo – Kathryn Mayorga è ufficialmente chiuso. Sono cadute infatti le accuse del presunto stupro da parte di CR7 ai danni dell’ex modella statunitense, oggi 35enne. L’episodio, che stando alle parole della donna sarebbe avvenuto nel 2009 in un hotel di Las Vegas, è tornato d’attualità la scorsa estate, ad agosto, subito dopo il trasferimento del portoghese alla Juventus, quando Mayorga, che inizialmente aveva denunciato il fatto senza fare il nome di CR7, aveva ricontattato la polizia di Las Vegas chiedendo la riapertura del suo fascicolo e accusando pubblicamente il calciatore per la prima volta. L’ex stella del Real Madrid e del Manchester United ha confermato come tra i due ci sia stato un rapporto, ma che esso sia stato di natura consensuale, respingendo le accuse di violenza sessuale.

A tal proposito nei mesi scorsi ‘Der Spiegel’ ha reso noto una scrittura privata in cui la ragazza si impegnava a non rivelare l’accaduto (all’epoca l’attaccante era appena passato dal Manchester United al Real Madrid) dietro il pagamento di 375mila dollari. Dopo aver riaperto il caso e aver indagato in questi mesi su possibili nuovi elementi, gli inquirenti della Corte del Nevada hanno fatto cadere le accuse nei confronti di Ronaldo dal momento che “non si può dimostrare oltre ogni ragionevole dubbio” che si sia verificata una aggressione sessuale.
Di conseguenza, per assenza di prove, l’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Clark ha certificato che “non verrà avviato alcun procedimento giudiziario”.

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui