TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

COVID OLTRE 21.000 CONTAGI

Oltre 21mila nuovi contagi, 128 vittime con 161.880 tamponi.
Ieri i casi erano stati 19.644 con 151 decessi e 177.669 tamponi. I ricoverati con sintomi in Italia sono complessivamente 12.006, dato in aumento di 719 casi rispetto a ieri. In terapia intensiva sono 1.208, in aumento di 80. In isolamento domiciliare si trovano 209.027 persone, pari a 18.260 in più rispetto a ieri. Il totale degli attualmente positivi in Italia è di 222.241 casi, cioè 19.059 in più rispetto a ieri. Tra dimessi e guariti si contano 266.203 persone, in aumento di 2.086 unità. I deceduti sono 128 nelle ultime 24 ore per un totale nazionale di 37.338 vittime del Covid-19 dall’inizio della pandemia in Italia. I casi totali sono 525.782 (+21.273). I tamponi nelle ultime 24 ore sono stati 161.880 per un totale di 14.654.002.

La Calabria comunica che dei 179 nuovi casi positivi di oggi, 3 sono identificati in soggetti migranti.

In Lombardia 5.762 nuovi casi e 25 decessi Sono 5.762 nuovi casi di Covid-19 registrati in Lombardia e 25 i decessi nelle ultime 24 ore. I dati emergono dal bollettino del ministero della Salute.

Nuovo record di casi in Campania: 2.590 in 24 ore

Nuovo record di positivi al Coronavirus in Campania: sono 2.590 oggi, di cui 2.445 asintomatici e 145 con sintomi. I tamponi del giorno sono stati 16.906. Resta invariato a 571 il numero dei deceduti, mentre si registrano 173 guariti, ovvero 9.332 in totale. Ammontano a 113 i posti di terapia intensiva occupati sui 227 attivati, mentre i letti di degenza pieni sono 1.151 su 1.500 a disposizione. Lo rende noto la Regione Campania nel bollettino giornaliero.

In Toscana 1.863 nuovi casi e 14 decessi In Toscana sono 31.290 i casi di positività al Coronavirus, 1.863 in più rispetto a ieri (1.569 identificati in corso di tracciamento e 294 da attività di screening). I nuovi casi sono il 6,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dell’1,7% e raggiungono quota 12.708 (40,6% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.000.835, 13.811 in più rispetto a ieri. Sono 8.781 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 21,2% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.308 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 17.320, +10,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 825 (98 in più rispetto a ieri), di cui 111 in terapia intensiva (24 in più). Purtroppo, oggi si registrano 14 nuovi decessi: 9 uomini e 5 donne con un’età media di 83,5 anni. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione. L’età media dei 1.863 casi odierni è di 46 anni circa (il 14% ha meno di 20 anni, il 27% tra 20 e 39 anni, il 32% tra 40 e 59 anni, il 17% tra 60 e 79 anni, il 10% ha 80 anni o più).

Nel Lazio 1.541 casi positivi e dieci morti
Nel Lazio oggi su circa 22mila tamponi si registrano 1.541 nuovi casi positivi di Sars-Cov-2, in calo rispetto a ieri (-146), 10 i decessi e 121 i guariti. lo ha reso noto l’assessore alla sanità della regione Lazio, Alessio d’Amato, spiegando che “il rapporto tra i tamponi e i positivi rimane al 7% un dato in questa fase importante che rappresenta meta’ della media nazionale”. “L’obiettivo del sistema sanitario regionale – ha aggiunto l’assessore – è quello di continuare a salvare vite umane tenuto conto che abbiamo uno dei più bassi livelli di letalità. Roma e il Lazio stanno tenendo, tutti gli operatori del servizio sanitario, a partire dall’area dell’emergenza-urgenza, dei soccorsi e dei dipartimenti di prevenzione, stanno facendo uno sforzo straordinario per mettere in sicurezza il sistema e tutelare la salute dei cittadini”.

1.192 nuovi casi in Emilia-Romagna e 4 morti
Crescono ancora i contagi in Emilia-Romagna: sono 1.192 nelle ultime 24 ore, ma scovati con un numero di tamponi molto inferiore (9.644) rispetto a ieri. Ci sono altri quattro morti: una donna di 97 e un uomo di 80 in provincia di Modena, un uomo di 88 anni in provincia di Piacenza e uno di 87 anni a Imola. Calano di una unità i pazienti in terapia intensiva, che diventano 88 in tutto il territorio regionale, mentre sono 757 (+34 da ieri) quelli ricoverati negli altri reparti Covid. Dei nuovi positivi 636 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali e 170 erano già in isolamento. La provincia con più contagi è quella di Bologna (259), a seguire Reggio Emilia (235) e Rimini (159).

In Puglia +515 casi e 7 morti, diminuiti contagi e test
Oggi in Puglia sono stati registrati 515 nuovi contagi a fronte di 4.377 test per l’infezione da Covid-19. Si tratta di un calo rispetto ai 631 casi di ieri quando però i tamponi analizzati erano circa mille in più (5.339). I nuovi casi rilevati oggi sono 208 in provincia di Bari, 21 in provincia di Brindisi, 90 nella provincia BAT, 103 in provincia di Foggia, 43 in provincia di Lecce, 45 in provincia di Taranto, 4 residenti fuori regione, 1 provincia di residenza non nota. Oggi sono stati registrati anche 7 decessi: 1 in provincia di Bari, 1 in provincia di Bat, 4 in provincia di Foggia, 1 residente fuori regione. Dall’inizio dell’emergenza in Puglia sono stati effettuati 522.951 test; 6011 sono i pazienti guariti e 7872 i casi attualmente positivi.

In Abruzzo 368 positivi rispetto a ieri
In Abruzzo oggi sono stati registrati 368 nuovi positivi (108 L’Aquila, 30 Chieti, 52 Pescara, 149 Teramo, 2 fuori regione, 27 su cui sono in corso accertamenti sulla residenza) su 3.368 tamponi eseguiti, 263 ricoverati (di cui 18 in terapia intensiva), 3822 in isolamento domiciliare, 3469 dimessi/guariti (+14), 4085 attualmente positivi. I deceduti sono 11 (di età compresa tra 71 e 98 anni, di cui 8 residenti in Marsica, 1 in provincia dell’Aquila e 2 in provincia di Teramo). I nuovi casi di oggi hanno età compresa tra 2 mesi e 95 anni. Dei 375 positivi di oggi, 113 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti.

In Fvg 334 nuovi casi, 3.800 tamponi e 2 decessi
Oggi sono stati rilevati 334 nuovi contagi (3.800 tamponi eseguiti) e 2 decessi da Covid-19 in Friuli Venezia Giulia. Entrambi i decessi sono avvenuti a Trieste e riguardano ospiti della Casa di riposo Moschion: nel primo caso di tratta di una persona del 1934 e nel secondo, già reso noto alla stampa ma inserito nel conteggio complessivo oggi a causa dei tempi di aggiornamento dell’anagrafe, di una persona del 1930. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall’inizio della pandemia ammontano in tutto a 8.161, di cui: 2.682 a Trieste, 2.928 a Udine, 1.636 a Pordenone e 848 a Gorizia, alle quali si aggiungono 67 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 3.050. Salgono a 23 i pazienti in cura in terapia intensiva e a 112 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 374, con la seguente suddivisione territoriale: 202 a Trieste, 85 a Udine, 76 a Pordenone e 11 a Gorizia. I totalmente guariti sono 4.737, i clinicamente guariti 23 e le persone in isolamento 2.892.

In Sardegna, 195 nuovi casi e 7 decessi
Sono 7.759 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 195 nuovi casi, 167 rilevati attraverso attività di screening e 28 da sospetto diagnostico. Si registrano 7 decessi, quattro donne e due uomini tra i 94 e gli 81 anni, e una donna di 47. Le vittime sono in tutto 191. In totale sono stati eseguiti 248.525 tamponi con un incremento di 2.254 test. Sono invece 299 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+12 rispetto al dato di ieri), mentre è di 34 (-2) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 4.421. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 2.779 (+20) pazienti guariti, più altri 35 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 7.759 casi positivi complessivamente accertati, 1.418 (+59) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 1.222 (+32) nel Sud Sardegna, 652 (+19) a Oristano, 1.101 (+4) a Nuoro, 3.366 (+81) a Sassari.

A cura di Silvia Camerini – Foto Imagoeconomica

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *