Torna a scendere sotto quota 500 casi su 100 mila abitanti l’incidenza di Covid-19 in Italia. Il dato settimanale a livello nazionale è di 448/100 mila nel periodo 14-20 ottobre, rispetto a 504/100 mila del periodo 7-13 ottobre secondo il monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità-Ministero della Salute.

L’indice di trasmissibilità Rt, invece, si mantiene sostanzialmente stabile: nel periodo 28 settembre-11 ottobre 2022, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,27 (range 1,19-1,39), rispetto a 1,30 della settimana precedente, e superiore al valore soglia.

L’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero diminuisce leggermente, ma si trova ancora oltre la soglia epidemica, con Rt pari a 1,09 (1,06 -1,13) all’11 ottobre.

Stabili le terapie intensive, salgono i ricoveri – Il tasso di occupazione in terapia intensiva è stabile al 2,4% (rilevazione giornaliera del ministero della Salute al 20 ottobre), immutato rispetto alla rilevazione del 13 ottobre.

Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale sale invece all’11% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 20 ottobre) contro il 10% (dato del 13 ottobre).

La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è stabile rispetto alla settimana precedente (10,5% vs 11%). Stabile anche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (54,7% vs 54%), come anche la percentuale dei casi diagnosticati attraverso attività di screening (35% vs 35%).

A cura di Silvia Camerini – Foto ImagoEconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui