INCENDIO DOLOSO PORTONE ISS ISTITUTO SUPERIORE SANITA
In Italia, nella settimana dal 13 al 19 gennaio, si sono registrati 51.897 nuovi casi di Covid-19, in calo del 38,3% rispetto alla settimana precedente (quando erano 84.076). Sono stati  495 i decessi in 7 giorni, in calo del 14,1% rispetto alla settimana precedente (quando erano 576).

Sono i dati del bollettino settimanale del ministero della Salute che fotografano l’andamento della situazione epidemiologica nel nostro Paese. Tasso di positività al 7,6% con una variazione di 3,4 punti percentuali in meno rispetto alla settimana precedente (quando era all’11%).
L’ultimo monitoraggio settimanale dell’Iss segnala un’incidenza dei casi di Covid ancora in discesa, 88 casi ogni 100.000 abitanti. L’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,89, in diminuzione rispetto alla settimana precedente quando era 0,91 e sotto la soglia epidemica.
Il tasso di occupazione in terapia intensiva è in calo al 2,3%. Scende anche il tasso di occupazione in aree mediche, ora al 7,9%. Nessuna regione a rischio alto. In Italia, spiega uno studio dell’Iss, il 10 gennaio scorso la variante Omicron aveva una prevalenza stimata al 100%, con la sottovariante BA.5 largamente predominante e una quota di ricombinanti omicron/omicron pari al 3,6%. Sono 12 i casi di Kraken rilevati.
Come in altri Paesi europei aumentano i sequenziamenti del sotto-lignaggio CH.1.1 nota come Orthrus.
A cura di Silvia Camerini – Foto ImagoEconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui