Nelle ultime 24 ore, l’occupazione dei posti nei reparti ospedalieri in area medica “non critica” da parte di pazienti Covid nel nostro Paese è ferma al 15% (un anno fa era al 43%) ma cresce in 7 regioni, arrivando a superare il 20% in Umbria (40%), Calabria (32%), Basilicata (27%), Sicilia (26%), Marche (23%), Puglia (23%), Abruzzo (22%).

L’occupazione delle terapie intensive, invece, è stabile al 5% in Italia (mentre esattamente un anno segnava il 41%), ma raggiunge il 10% in Calabria e il 12% in Sardegna.

Ad affermarlo è l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas) in base ai dati del 3 aprile 2022.

A cura di Elena Giulianelli – Foto IMagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui