Sono 175 in Italia secondo l’ultimo bollettino della Protezione Civile, le vittime in più in un giorno solo, 1.441 totali. 17.750 i malati, 2.795 in più di ieri, mentre il numero complessivo dei casi è di 21.157.
La Lombardia resta la Regione più colpita, con 9.059 malati, 1.327 in più di ieri.

Atteso per domenica il super decreto per affrontare la crisi. Tra le misure è atteso il taglio delle bollette e lo stop a tasse e mutui.

Intanto, l’Italia riceve il sostegno di Macron. Il presidente francese e il premier Conte hanno convenuto sull’importanza di una reazione forte, univoca ed efficace dell’Ue per quella che è un’emergenza tanto sanitaria quanto d’impatto economico.

Gli aggiornamenti
Via libera della presidente della Commissione Ue von der Leyen all’Italia: “Massima flessibilità” nell’applicazione del Patto di Stabilità e per gli aiuti di Stato.

La Bce, raddrizza il tiro dopo la gaffe della presidente Lagarde: “Pronti a fare di più”.

Dalla Cina all’Italia un cargo della Croce Rossa con 31 tonnellate di materiali e macchinari sanitari.

Oggi una delegazione di 9 medici allo Spallanzani di Roma.

Donald Trump dichiara lo stato di emergenza nazionale: fin qui 1.900 casi e 41 morti. La Camera dei rappresentanti approva un pacchetto di aiuti.

L’Europa, fa intanto sapere l’Oms, è il nuovo epicentro della pandemia.

Continua il calo dei contagi in Cina: 11 nuovi casi e guarigioni all’81%.

Prosegue anche il calo nella Corea del Sud: solo 107 nuovi contagi.

Apple chiude tutti i negozi fuori dalla Cina fino al 27 marzo.

Ferrari e Ansaldo fermano la produzione.

Coronavirus: pronto primo farmaco per neutralizzarlo
E’ pronto il primo farmaco specializzato per aggredire il coronavirus Sars-CoV2. E’ un anticorpo monoclonale, specializzato nel riconoscere la proteina che il virus utilizza per aggredire le cellule respiratorie umane. La ricerca è pubblicata sul sito BioRxiv dal gruppo dell’Universita’ olandese di Utrecht guidato da Chunyan Wang. I ricercatori hanno detto alla Bbc che saranno necessari mesi prima che il farmaco sia disponibile perché dovrà essere sperimentato per avere le risposte su sicurezza ed efficacia.

Coronavirus, Protezione Civile: “+36,7% guariti, +18,6% i malati, +13,8% i morti”
Sono aumentati del 36,7% i guariti nelle ultime 24 ore, passando da 1.439 a 1.966 (+527). Il numero dei morti, invece, e’ aumentato di 175, con un incremento del 13,8%, uno dei piu’ bassi degli ultimi giorni. In Lombardia, in particolare, il numero dei decessi e’ aumentato di circa l’8%, pari a 76 casi, contro i 146 di ieri. Infine, il numero dei malati e’ cresciuto di 2.795 con un incremento del 18,6%.

Coronavirus, Borrelli: “17.750 malati, 2.795 in piu’ rispetto a ieri”
Sono 17.750 i malati di coronavirus in Italia, 2.795 in piu’ di ieri, mentre il numero complessivo dei contagiati – comprese le vittime e i guariti – ha raggiunto i 21.157 Il dato e’ stato fornito dal commissario per l’emergenza Angelo Borrelli in conferenza stampa alla Protezione Civile.

Coronavirus, Borrelli: “Polemiche senza fondamento, lavorare uniti”
“Ci sono in corso polemiche destituite di ogni fondamento e quindi mi auguro che anche da parte di tutte le restanti istituzioni si possa esser coesione”. Cosi’ il commissario Angelo Borrelli ha risposto in conferenza stampa alle accuse delle Regioni, in particolare della Lombardia. “Siamo di fronte ad una grande pandemia – ha aggiunto – dobbiamo lavorare tutti insieme senza polemiche”.

Coronavirus, Borrelli: “Polemiche senza fondamento, lavorare uniti”
“Ci sono in corso polemiche destituite di ogni fondamento e quindi mi auguro che anche da parte di tutte le restanti istituzioni si possa esser coesione”. Cosi’ il commissario Angelo Borrelli ha risposto in conferenza stampa alle accuse delle Regioni, in particolare della Lombardia. “Siamo di fronte ad una grande pandemia – ha aggiunto – dobbiamo lavorare tutti insieme senza polemiche”.

Coronavirus: Brescia supera i duemila contagi con 225 morti
In terra bresciana il contagio non si ferma e oggi considerando Ats di Brescia e Montagna i positivi sono arrivati ad essere 2012. Non si fermano neppure i decessi che continuano a ritmo di trenta al giorno: in totale sono 225, più 33 alle 14 di oggi. Un morto ogni dieci positivi.

Coronavirus: 2.644 casi in Emilia Romagna, 40 vittime da ieri
Salgono a 2.644 i casi di contagio in Emilia-Romagna, 381 in più di ieri pari a una crescita del 16%. Di questi, 1.055 sono in isolamento domiciliare a casa, mentre 152 persone sono ricoverate in terapia intensiva (24 in più). Le vittime nelle ultime 24 ore sono state 40, portando il totale a 241 (22 uomini e 18 donne, tutti con patologie pregresse e un’età media sugli 80 anni). Le guarigioni, infine, sono state 54, tre in più.

Coronavirus, morto il direttore di Confindustria Piacenza
E’ morto Cesare Betti, 71 anni, direttore di Confindustria Piacenza. E’ deceduto, dopo aver contratto il Coronavirus, all’ospedale di Piacenza dove era ricoverato. Dal 1975 era funzionario dell’associazione degli industriali locale, fino a diventare vice direttore di Confindustria nel 1994 e direttore nel 2002. Betti era anche membro del Consiglio d’Amministrazione della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Coronavirus: nel Lazio 357 casi positivi, 13 morti
Sono 357 i casi positivi al coronavirus nel Lazio. I ricoverati sono 181, cui si aggiungono 25 in terapia intensiva. 114 sono in isolamento domiciliare, 24 i guariti e 13 i decessi. Lo rende noto la Regione.

Coronavirus, il Senegal cancella la festa dell’Indipendenza
Il presidente senegalese Macky Sall ha annunciato la sospensione per un mese di tutte le manifestazioni pubbliche, delle lezioni nelle scuole e nelle università per tre settimane e la cancellazione delle celebrazioni per l’Indipendenza previste per il 4 aprile, per evitare la diffusione del coronavirus. A ieri nel Paese risultavano 10 contagi. Il presidente senegalese ha inoltre annunciato l’abolizione temporanea delle tappe per le navi da crociera e un rafforzamento sistematico dei controlli sanitari su tutti i confini. L’Africa sub-sahariana e’ stata finora molto meno colpita rispetto al resto del pianeta dalla pandemia. Oggi un primo caso e’ stato identificato nella Guinea Equatoriale, in Africa centrale. Si tratta di un cittadino del Paese rientrato dalla Spagna.

Coronavirus: Micciché, in quarantena chi arriva in Sicilia
“Comprendo l’ansia dei genitori e lo smarrimento dei figli di fronte all’inaspettata epidemia provocata dal coronavirus. Adesso, però, è il momento della responsabilità. Ognuno faccia la propria parte, rispettando le regole imposte dai decreti del governo nazionale e dalle ordinanze del presidente della Regione”. Così il presidente dell’Ars Gianfranco Micciché ha commentato le misure straordinarie che sono state messe in campo a Messina, per verificare lo stato di salute dei corregionali arrivati con un treno proveniente dalla Lombardia.

Coronavirus: stop passeggeri navi e aerei Sardegna
Rispondendo ad una richiesta del presidente della Regione Sardegna per l’emergenza coronavirus, la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, ha firmato un decreto con il quale vengono sospesi i collegamenti e i trasporti ordinari delle persone da e per la Sardegna. Si vola solo tra Roma Fiumicino e Cagliari, mentre sulle navi potranno viaggiare solo le merci. Il trasporto delle persone su traghetti e velivoli può avvenire soltanto su autorizzazione della Regione e per dimostrate e improrogabili esigenze.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui