SERGIO MATTARELLA INCONTRA I FAMILIARI DELLE VITTIME DELLA STRAGE DELLA DISCOTECA "LANTERNA AZZURRA" DI CORINALDO

Sono diventati otto gli indagati per la strage della discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo, quando nella notte tra il 7 e l’8 dicembre 2018 entrò in azione quella che è stata definita la banda dello spray, causando la morte di cinque minorenni e una mamma di 39 anni, schiacciati nella calca.

Questa mattina si è tenuta l’udienza preliminare per Riccardo Marchi, 23 anni, bolognese, l’ultimo giovane indagato dalla Procura di Ancona, ritenuto presente nel locale.

L’udienza è stata rinviata al 18 luglio e il difensore del giovane, Cristiano Prestipenzi ha annunciato la possibilità di procedere con rito abbreviato.

Gli altri 7 membri della banda sono già stati condannati in appello.

Secondo l’accusa il gruppo, composto da giovani della Bassa Modenese, operava in locali e discoteche in varie zone d’Italia, utilizzando spray urticanti o approfittando della confusione per rubare accessori e collanine.

Della banda faceva parte anche un altro giovane, morto in un incidente stradale prima della fine delle indagini.

A cura di Elena Giulianelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui