CAVALLUCCIO STORNO

A Cesena arriva la Recanatese, ma è in riva al Savio che l’umore è come quello del Leopardi …. dato che dopo la nuova rimonta casalinga subita è scattata la contestazione di una tifoseria già al limite della sopportazione, dopo solo cinque turni!

Quella contro il Pontedera doveva essere la partita della rinascita, quella del ritorno alla vittoria, la prima casalinga del campionato ed invece ….

SETTE MINUTI E POI …. RICORDI!
Questo era il primo titolo dell’articolo cui ho pensato, poi ricordando l’illustre recanatese, ho pensato che il suo pessimismo potesse essere identico allo stato d’animo che si vive nella Cesena calcistica …. ammesso che il resto vada meglio!
Sette minuti è durato il Cesena, magari anche qualcuno in più, ma non tanti, così come la precisione sotto porta degli attaccanti del Cavalluccio, Udoh escluso, l’unico che oltre al gol abbia dimostrato di essere un calciatore …. e magari è per questo che Toscano lo ha sostituito, perché una “pecora” bianca in mezzo ad un gregge di nere, cosa ci fa?
Il mister è arrivato a Cesena con l’aura del vincente, ma se invece fosse quello dei licenziamenti, dato che non solo promozioni fanno mostra nel suo curriculum?

Certo non mi rimangio quanto scritto nei precedenti appuntamenti circa il tempo necessario ad assemblare una squadra tutta nuova, o quasi; però portieri a parte, non è che siano arrivati dei “Frilli” o ragazzini che avevano esperienza del campionato primavera ….
In realtà quello che non ci sta, dopo tre mesi di preparazione, è che la condizione fisica sia pessima, roba che ti fa pensare ad una preparazione sbagliata, altrimenti com’è possibile che la squadra diventi con il passare dei minuti della consistenza dello squacquerone?
Inoltre è così inconsistente anche l’aspetto psicologico della squadra, dato che basta un nonnulla per andare nel …. pallone? Eppure il mercato ci è stato raccontato come qualcosa di eclatante, di vincente, di consistente, oppure era soltanto costoso?
Quanti ormai ex cesenati sono stati (e sono ancora) “massacrati” da tifosi e media per prestazioni di scarsa consistenza? Ed ai prodi che ci hanno sollazzato in questi primi incontri, dobbiamo battere le mani?

Ho scritto, e continuo a pensarlo, che il campionato non si vince adesso, però serve un’idea di squadra, di gioco, di mentalità, per emergere quando sarà il momento, però il Cesena attuale ha il potenziale, la volontà ed il senso del calcio, per farcela?
I miracoli accadono anche nel pallone (altrimenti come potrebbero andare avanti Società capaci di fare debiti sempre più esorbitanti) ma a questo Cesena persino un miracolo pare oggi qualcosa di enorme, di troppo grande per essere possibile.
Pessimismo leopardiano? Piuttosto mi pare realismo, magari un po’ esasperato, ma con quello che vediamo in campo cosa possiamo pensare?
Persino con Modesto si vedeva di meglio, il che è tutto detto.

Probabilmente l’ex direttore bianconero, Recchi, ha ragione quando dice che cacciare l’allenatore sarebbe un disastro, dato che la squadra è quella che lui ha voluto, nome più nome meno, ma fino a quando le cose possono continuare così, se il mister pare capirci poco di ciò che accade?

A Toscano non mancano esperienza e capacità, ma una stagione negativa può capitare a chiunque e vuoi che capiti proprio a Cesena?
Certo la fortuna sembra spesso voltata da un’altra parte, ma quando si commettono così tanti errori (in campo), anche la dea bendata ha dei limiti!
La Recanatese che arriva domenica, sarà già l’ultima spiaggia per il mister? Dopo Modesto, anche Toscano durerà poco in Romagna Capitale?

E nell’eventualità chi potrà prenderne il posto, o magari qualche dirigente interpreterà la parte della controfigura dell’Arrivabene bianconero e della sua non certo felice battuta?
Non so se una settimana potrà vedere trasformarsi il Cesena da brutto anatroccolo in un bel principe, i miracoli accadono, però pur sperandoci, basterà “solo” un miracolo perché questo succeda?

Il Direttore responsabile Maurizio Vigliani – Foto Luigi Rega

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui