Via libera dal Consiglio dei ministri alla Nota di aggiornamento al Def, il Documento di economia e finanza. La stima di crescita del Pil è rivista al rialzo nel 2022 rispetto al Def di aprile: dal 3,1% al 3,3%. Rallenterà a +0,6% nel 2023,per poi risalire a +1,8% nel 2024.

Il deficit scende di oltre 2 punti nel 2022, al 5,1% del Pil. Il rapporto debito/Pil previsto in netto calo, al 145,4% dal 150,3% del 2021. L’inflazione comincerà a scendere “entro la fine di quest’anno”, si legge nella Nadef.

A cura di Renato Lolli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui