La Corte di Cassazione ha confermato la condanna all’ergastolo per Innocent Oseghale, 32enne pusher nigeriano, per l’omicidio della 18enne romana Pamela Mastropietro uccisa e fatta a pezzi il 30 gennaio 2018 a Macerata.

Deciso invece l’annullamento della sentenza d’appello con riferimento al reato di violenza sessuale, disponendo su questo un appello bis che si terrà a Perugia.Delusa e scossa la madre di Pamela che dice: “Sono 4 anni che aspetto giustizia”. “Ammazzano, violentano, fanno a pezzi e lo Stato non fa nulla”.

A cura di Elena Mambelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui