Si sono affrontati nei pressi del centro storico di Carpi, nel modenese, in una ‘maxi-rissa’ in cui sono comparsi anche un machete, una mazza da baseball e altri bastoni di legno. Protagonisti della vicenda, andata in scena intorno all’una della notte tra venerdì e sabato, oltre dieci ragazzi, di cui almeno cinque di nazionalità pakistana. Dai primi riscontri sembra essere stato uno scontro tra bande rivali in cui, dopo gli screzi e gli insulti, si è passati alle mani e alla botte.

Sul posto sono intervenuti polizia e 118 che, dopo avere rinvenuto tracce e oggetti contundenti, hanno identificato e denunciato per rissa sei cittadini stranieri, tutti maggiorenni.

A seguito della colluttazione – riportano i media locali – cinque ragazzi, tra i 25 e i 27 anni, si sono presentati al Pronto soccorso dell’ospedale di Carpi: i due feriti più gravemente sono stati inviati all’ospedale modenese di Baggiovara. Tra questi un 25enne cui è stata quasi amputata una mano con un colpo di machete: il ragazzo è stato ricoverato in Ortopedia in attesa di un eventuale intervento. Degli altri tre giovani giunti al Pronto Soccorso carpigiano, due sono stati medicati per ferite lievi e uno – a causa di un trauma cranico con lesione ad un orecchio – è stato condotto nel reparto di Neurologia, con una prognosi di 60 giorni.

A cura di Elena Mambelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui