Si tratta di nuclei familiari che “non riescono ad utilizzare con regolarità l’impianto di riscaldamento”, ed usano raramente lavatrice, lavastoviglie, forno e aspirapolvere: secondo la Cgia di Mestre sarebbero 9 milioni gli italiani a rischio “povertà energetica” a causa del caro bollette di gas e luce, dati definiti “allarmanti” dall’associazione artigiani e piccole imprese, che ha analizzato i dari del Rapporto Oipe 2021 – l’osservatorio italiano sulla povertà energetica – soprattutto perchè calcolati prima dello shock energetico scoppiato in Italia nella seconda metà del 2021. In testa alla classifica di difficoltà delle famiglie in difficoltà il Sud con la Campania.

A cura di Renato Lolli – Foto Imagoeconomica 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui