MARGHERITA CASSANO PRESIDENTE CASSAZIONE, CARLO NORDIO MINISTRO GIUSTIZIA

Si è tenuta questa mattina dalle ore 11 nell’Aula Magna della Corte Suprema di Cassazione la solenne cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e delle più alte cariche dello Stato. Intervenuto il Presidente del Consiglio Nazionale Forense, l’avvocato Francesco Greco, il ministro della Giustizia, Carlo Nordio e la Prima Presidente della Corte di Cassazione Margherita Cassano.

L’anno appena trascorso ha visto l’intera magistratura sia ordinaria che onoraria impegnata nel dare attuazione alle riforme del processo civile e penale varate nel 2022. Si è trattato di uno sforzo corale animato da alta tensione ideale, da grande senso di responsabilità, da scrupolosa attenzione agli aspetti organizzativi quale componente essenziale della cultura del magistrato”. È quanto afferma la Prima Presidente della Corte Suprema di Cassazione, Margherita Cassano nel suo intervento alla cerimonia di inaugurazione dell’Anno giudiziario. “La rapida successione di leggi, soprattutto se ispirate da logiche settoriali, determina i presupposti di possibili incoerenze del sistema complessivo e pesanti ricadute sul funzionamento della giustizia, attesa la stretta interdipendenza esistente tra regole sostanziali e processuali e modelli organizzativi proiettati a garantire la corretta e utile celebrazione di processi nell’osservanza dei diritti fondamentali” ha detto ancora Cassano.

Il Direttore Responsabile Simone Tripodi – Foto ImagoEconomica 

 

Il Direttore Simone Tripodi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui