BUS PRECIPITATO DA VIADOTTO A MARGHERA OPERAZIONI DEI VIGILI DEL FUOCO AUTOBUS PULLMAN

È stata la rottura dello sterzo a far sbandare il bus che il 3 ottobre scorso è precipitato da un cavalcavia a Mestre provocando la morte di 22 persone. A dirlo è il procuratore di Venezia Bruno Cherchi che oggi ha annunciato la chiusura della fase peritale e la trasmissione degli atti alle parti e ai loro consulenti per le conseguenti deduzioni tecniche.

Nello specifico, a causare l’incidente è stata la rottura di un perno destro ammalorato e quindi del giunto che collega allo sterzo.

A cura di Elena Giulianelli – Foto ImagoEconomica 

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui