Liz Trus

La Gran Bretagna annuncia ufficialmente l’introduzione di un progetto di legge per attribuire al governo di Boris Johnson poteri di modifica unilaterale del Protocollo per l’Irlanda del Nord firmato da Londra e Bruxelles negli accordi per il post Brexit. Lo ha affermato alla Camera dei Comuni la ministra degli Esteri, Liz Truss, secondo cui comunque resta la preferenza per una soluzione negoziale con l’Ue. Ma è necessario, ha sottolineato Truss, risolvere al più presto lo stallo politico causato in Nord Irlanda dal Protocollo.

Il ministro Truss ha sottolineato che il progetto di legge sul protocollo dell’Irlanda del Nord “garantirà che le merci che si spostano e rimangono all’interno del Regno Unito vengano liberate dalla burocrazia”, e che “le merci destinate all’Ue siano sottoposte a controlli completi”. Inoltre, ha aggiunto, qualsiasi norma adottata da Londra riguardante il protocollo rispetterà l’Accordo del Venerdì santo. Truss ha quindi invitato a Londra il negoziatore Ue per la Brexit, Maros Sefcovic, per discutere della situazione “il prima possibile”.

A cura di Renato Lolli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui