Botte, schiaffi e violenze di ogni tipo, fisiche e psicologiche, su bambini di appena 6 anni.
I poliziotti del commissariato Appio hanno eseguito una misura cautelare in regime di detenzione domiciliare emessa dal GIP del Tribunale di Roma a carico di una maestra elementare di 54 anni.

Le indagini sono partite a marzo quando i poliziotti hanno raccolto ”lo sfogo” di un collaboratore scolastico che aveva visto la docente colpire un bimbo di 6 anni con una ginocchiata alla schiena e un forte schiaffo in faccia. Gli agenti hanno iniziato a raccogliere alcune testimonianze fra ex studenti e genitori e familiari di alcuni bambini.

Fin dai primi racconti è emerso un quadro inquietante; la maestra aveva l’abitudine di far stare i bambini con il capo chino sul banco per poter mangiare in tranquillità. Negli ultimi anni poi le violenze fisiche sarebbero aumentate: in un’occasione l’insegnante avrebbe infilato la testa di una bambina, con difficoltà psicofisiche riconosciute, nel cestino della spazzatura. La maestra inoltre, nel corso degli ultimi anni, è stata più volte spostata di classe e su questo è in corso una valutazione da parte degli inquirenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui