L’attesa del rialzo dei tassi da parte della Fed non ha suscitato perplessità tra gli investitori, convinti che il ritocco non sarà violento ma moderato, nell’ordine dello 0,75% già annunciato. In questo clima Wall Street ha aperto in rialzo, con un guadagno mantenuto costante durante le contrattazioni intorno al mezzo punto percentuale tanto per il Dow Jones quanto per il Nasdaq.

In Europa Milano ha guadagnato l’1 e 20%, mentre Londra, Francoforte e Parigi hanno segnato incrementi intorno ai tre quarti di punto percentuale.

Volatilità sul mercato delle materie prime, con prezzi di gas e petrolio che si sono impennati in mattinata dopo le parole di Putin e che poi nel pomeriggio sono tornati agli stessi livelli di ieri (gas a 200 euro al kilowattora e Brent a 90 dollari il barile). Il rendimento del nostro decennale si attesta al 4,14% mentre l’euro si indebolisce e scende a 0,9875 contro dollaro.

A cura di Renato Lolli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui