Borse-asiatiche

Giornata positiva per le borse asiatiche. Dopo bene cinque sedute consecutive con il segno negativo, le due borse di Pechino tornano a galla. Il listino di Shanghai, nel finale di seduta, riesce a decollare; poco prima della chiusura la borsa cinese arriva ad un +5%, seguita da Shenzhen, +2,77%. Buone notizie anche per la Borsa di Tokyo con l’indice Nikkei a 18.574,44 punti, in crescita dell’1,08%.

Dopo la borsa di Tokyo – che apre a più 1,65 per cento – anche Shanghai è in rialzo dell’1,73% a quota 2.978,03. Bene anche il secondo mercato cinese, lo Shenzhen in rialzo dell’1,64% a 1.723,54 punti. Sulla stessa linea anche Hong Kong, di fatto il terzo mercato cinese, che rimbalza con un +3,22% a 21.758,62 punti.

La Banca centrale cinese intanto, prosegue con le sue iniezioni di liquidità a sostegno del sistema bancario. La People’s bank of China, nel corso della notte, ha iniettato 150 miliardi di yuan, circa 23,4 miliardi di dollari, attraverso un’operazione di reverse repo.

Ed è una buona giornata anche per le borse europee. A Milano il Ftse Mib sale del 2,14% e il Ftse All Share segna +2,05%. Vanno ancora meglio Parigi, dove il Cac40 guadagna il 2,60%, Francoforte che sale del 2,7%, e Londra a +2,4%.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui